Questo appuntamento di Pezzi di storia, la rubrica di Armi Antiche San Marino che scava nelle storie delle armi più famose, si dedica all’MP41, una mitragliatrice calibro 9 mm progettata e utilizzata durante la Seconda Guerra Mondiale.

Si tratta di una variante dell’MP40 ideata da Louis Schmeisser che univa le tecnologie dell’MP40 a quella dell’MP28. Dalla prima prendeva parte dell’otturatore, dal secondo la forma dell’otturatore e il grilletto. Aveva il calcio in legno ed era dotata di selettore di tiro. Le munizioni erano un 9 x 19 parabellum, la cadenza di fuoco era da 500 colpi al minuto, il raggio d'azione variava da i 100 ai 200 metri e il caricatore contava 32 colpi.
La produzione cessò dopo solo alcune migliaia di esemplari per diversi problemi, ma il principale era che in sostanza si trattava di un’arma più complessa da usare rispetto alla basilare MP40. I pochi pezzi realizzati furono utilizzati soprattutto sul fronte orientale, nei Balcani dalle Waffen-SS e in Polizia.
L’MP41 rimane un’arma rara sotto l’aspetto numerico, quindi è ottima dal punto di vista collezionistico ed è anche interessante sotto l’aspetto meccanico, in particolare per la sicura meccanica allo scatto e la fragilità del calcio ripieghevole.

Fucile decorativo MP41 9 mm della Seconda Guerra Mondiale
Questa è una riproduzione del fucile MP41 realizzata dall’azienda specializzata in repliche Denix. Questo fucile da 9 mm è realizzato col corpo in metallo e calcio in vero legno ed è lungo 86 cm. È provvisto di meccanismo funzionante e azionabile, ma naturalmente, essendo una riproduzione e non un’arma vera e propria, il grilletto si muove e scatta, ma non spara.

Acquista ora la replica del Fucile decorativo MP41 sullo shop online di Armi Antiche San Marino!

Scopri tutte le caratteristiche di questa replica sullo store di Armi Antiche

VAI AL CATALOGO